Terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata

Buonasera Dottore - Tumore alla prostata: Una nuova cura

Che può essere mangiato a prostata odenome

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile. Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi [1], [2], ecc. Sono link cliccabili per questi studi. La terapia dell'ormone del cancro alla prostata terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata prescritta nelle prime fasi della malattia, con ricadute e anche in pazienti giovani sia come parte di un trattamento combinato che come metodo indipendente.

Nel fu stabilita la natura ormonale del cancro alla prostata PCapoiché la castrazione e la somministrazione di estrogeni rallentarono il decorso dei tumori metastatici. Da questo momento, la terapia antiandrogen è considerata la base del trattamento degli stadi avanzati del cancro alla prostata.

Tuttavia, i regimi e i regimi terapeutici non sono chiaramente definiti. Sebbene la terapia ormonale del cancro alla prostata porti un buon effetto sintomatico, non è dimostrato che influisce sull'aspettativa di vita. La crescita e la funzione della ghiandola prostatica richiede la stimolazione degli androgeni. Il testosterone, non essendo un agente cancerogeno, migliora la proliferazione delle cellule tumorali.

Gssgoegeropa secrezione regola il sistema ipotalamo-ipofisi-gonadi. GnRH secreto dall'ipotalamo stimola il rilascio dell'ormone luteinizzante e ormone follicolo-stimolante dalla ghiandola pituitaria anteriore. Sotto l'azione dell'ormone lyuteiniziruyushego cellule di Leydig del testicolo sintetizzare testosterone. Nei tessuti periferici aromatasi catalizza la conversione del testosterone in estradiolo ed entrambi forniscono un feedback negativo, inibendo la secrezione di ormone luteinizzante In assenza di cellule prostatiche androgeni suscettibili all'apoptosi morte programmata.

Sotto la terapia anti-androgeni si riferisce a qualsiasi trattamento che viola l'azione degli androgeni. È possibile un'applicazione combinata di questi metodi. Ridurre i sintomi e ridurre il rischio di gravi complicanze compressione del midollo spinale, fratture patologiche, ostruzione delle vie urinarie, metastasi extraostali.

Rallentamento della progressione e prevenzione dei sintomi associati e delle complicanze. Riduzione del rischio di esacerbazione all'inizio della cottura con analoghi della gonadoliberina. La prognosi dipende dal livello basale di PSA, dall'indice di Gleason, dal numero di metastasi e dalla presenza di dolore osseo.

Nei tumori T M 0 M 0, la sopravvivenza terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata è spesso superiore a 10 anni. Con l'ormonoterapia prolungata del cancro alla prostata, specialmente nei pazienti relativamente giovani che hanno una vita sessuale, la tollerabilità del trattamento diventa cruciale. Terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata questo proposito, viene prestata sempre più attenzione alla monoterapia con androgeni non steroidei bicalutamideche consente di mantenere un livello normale di testosterone e ha effetti collaterali moderati.

Gli effetti collaterali della terapia antiandrogen prolungata sono noti da molto tempo. Alcuni di essi riducono la qualità della vita specialmente nei pazienti giovaniaggravando il decorso delle malattie concomitanti in età avanzata. La castrazione chirurgica è ancora considerata un "gold standard", con cui vengono confrontati altri tipi di terapia ormonale per il cancro alla prostata.

L'orchiectomia - normale o sottocapsulare con la conservazione della pancia e dell'epididimo è un'operazione semplice, praticamente priva di complicanze e facilmente eseguibile in anestesia locale.

Il principale svantaggio di orchiectomia è un trauma psicologico, in relazione al quale alcuni uomini non sono pronti ad accettare una simile operazione. Negli ultimi anni, l'orchiectomia è usata meno spesso, il che è associato alla diagnosi precoce e allo sviluppo di una castrazione non meno efficace della droga. Estrogeni inibiscono la secrezione di GnRH, accelerare l'inattivazione del androgeni e dati sperimentali hanno un effetto citotossico diretto sull'epitelio della ghiandola prostatica.

Diethylstilbestrol è usato solitamente. Era comparabile in termini di efficacia con l'orchiectomia, ma il rischio di complicanze era ancora molto più alto. A questo proposito, dopo la scoperta degli antiandrogeni e degli analoghi della gonadoliberina, il dietilstilbestrolo ha perso la sua popolarità.

Per ridurre l'effetto collaterale di estrogeni sul sistema cardiovascolare si raccomanda di introdurli parenterale bypassando il fegato e si combinano con le cardioprotectors ricezione in studio scandinavo, che comprendeva pazienti e ha confrontato l'efficacia di intramuscolare fosfati amministrazione poliestradiola e flutamide con orhiektomisy o terapia triptorelina la sopravvivenza e il rischio di morte malattie cardiovascolari erano gli stessi, anche se poliestradiola fosfato molto più probabile che a causare complicazioni cardiovascolari.

La meta-analisi ha confermato la stessa efficacia di dietilstilbestrolo e orchiectomia, ma gli effetti collaterali che si verificano anche con basse dosi del farmaco interferiscono con il suo uso diffuso. Gli analoghi della gonadoliberina a lunga durata d'azione buserelin, goserelin, leuprorelina e triptorelina sono stati usati per circa 25 anni, attualmente è il principale tipo di terapia ormonale per il cancro alla prostata. Questi farmaci vengono somministrati una volta ogni 1, 2 o 3 mesi.

Stimolano i recettori del GnRH ipofisari e provocare un breve scoppio di secrezione di ormone luteinizzante, ormone follicolo-stimolante e testosterone in giorni dopo la prima iniezione, la durata d'azione - fino alla fine della prima settimana. Il trattamento a lungo termine riduce il numero di recettori di gonaloliberina e alla fine sopprime la produzione degli ormoni di cui sopra. Secondo la meta-analisi, analoghi di gonadoliberia in efficienza terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata a orchiectomia e dietilstilbestrolo.

I confronti indiretti mostrano che tutte le preparazioni di questo gruppo sono equivalenti. Attualmente analoghi gonadoliberiia sono visualizzazione standard ormonoterapia di cancro alla prostata, in quanto non hanno l'orchiectomia svantaggi chirurgia, traumi e dietilegilbestrola cardiotossicità. Il loro principale svantaggio - il rischio di aggravamento a causa di un breve rilascio di testosterone: aumento del dolore osseo, compressione del terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata spinale, ostruzione dell'uretra fino a insufficienza renale terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata, infarto, embolia polmonare a causa di aumento della coagulazione del sangue.

Molto più probabile che parlare di livelli elevati di PSA solo asintomatici o scintigrafia ossea anormale. Contestuale nomina di antiandrogeni riduce significativamente il rischio di esacerbazioni, ma non eliminano completamente. Antiandrogeni somministrati dal giorno della somministrazione di GnRH analogico e annullare 2 settimane. Con la minaccia di compressione del midollo spinale subito ricorrere a ridurre il livello di testosterone mediante orchiectomia terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata o antagonisti.

Questi farmaci competono con la gonadoliberina per i suoi recettori nella ghiandola pituitaria e riducono immediatamente il livello di luteinizzazione, ormoni follicolo-stimolanti e testosterone. Oltre a questo importante vantaggio, gli antagonisti non sono privi di inconvenienti; molti di essi causano reazioni allergiche potenzialmente letali, inoltre, i farmaci a lunga durata d'azione non sono stati sviluppati.

Un confronto tra l'antagonista gonadoliberin abarelix con leuprorelina e una combinazione di leuprorelina e bicalutamide ha mostrato una diminuzione simile nei livelli di testosterone e PSA senza il suo aumento transitorio. Gli effetti collaterali comprese le reazioni allergiche sono paragonabili quando si usano tutti i farmaci. I risultati remoti della loro applicazione non sono ancora stati ricevuti.

Abarelix è stato recentemente approvato per l'uso negli Stati Uniti, ma solo nei casi in cui i disturbi metastatici rendono impossibile l'uso di altre terapie. Aptiandrogeny competere con testosterone e DHT per il legame al recettore degli androgeni, che porta ad apoptosi delle cellule tumorali sono nesteroidpye isolati o pulito nilutamide, flutamide, bicalutamide e antiandrogeni steroidei diproteron, megestrolo, medrossiprogesterone.

Se il primo blocco dei recettori degli androgeni e non riducono i livelli di testosterone talvolta anche leggermente aumentatoquesti ultimi hanno anche progestagennos effetto sopprimendo l'attività secretoria della ghiandola pituitaria.

Gli antiandrogeni steroidei sono analoghi sintetici dell'idrossiprogesgerone, i bloccanti dei recettori degli androgeni. Inoltre, fornendo azione progestinica, sopprimono il rilascio di ormoni luteinizzanti e follicolo-stimolanti e inibiscono la funzione surrenale.

Megestrolo ad alte dosi ha un effetto citotossico. La diminuzione dei livelli di testosterone, che si verifica quando si assumono antiandrogeni steroidi, porta a impotenza, indebolimento della libido e talvolta alla ginecomastia. Il ciproterone è il primo farmaco ampiamente utilizzato da questo gruppo. In un singolo studio che lo confrontava con la castrazione farmacologica, la sopravvivenza con il ciproterone era significativamente inferiore a quella del goserelin.

Lo studio, in cui è stata confrontata la monoterapia con diversi antiandrogeni EOKTSha riguardato pazienti. Ha mostrato lo stesso tasso di sopravvivenza contro l'uso di ciproterone e flutamide con un tempo medio di follow-up di 8,6 anni. Possibile terapia con antiandrogeni in monoterapia, poiché i pazienti ne soffrono meglio della castrazione. Gli angiandrogeni non riducono il livello di testosterone, che previene la debolezza, l'osteoporosi e la perdita del desiderio sessuale nei pazienti.

Ginecomastia, dolore ai capezzoli e vampate sullo sfondo di assunzione di bicalutamide e flutamide si verificano con uguale frequenza, ma altri effetti collaterali della bicalutamide sono meno frequenti di flutamide. La monoterapia con flutamide è stata studiata per più di venti anni, ma non sono stati condotti studi per determinare la dose più efficace del farmaco.

I metaboliti attivi di flutamide hanno un'emivita di ore e per il mantenimento della concentrazione terapeutica il farmaco viene prescritto 3 volte al giorno dose giornaliera - mg. La sopravvivenza in monoterapia con flutamide è la stessa di orchiectomia o terapia ormonale combinata per il cancro alla prostata. Effetti collaterali particolari di flutamide - diarrea e aumento dell'attività degli enzimi epatici; sono descritti casi di morte per insufficienza epatica.

Con i tumori metastatici, la bicalutamide era inferiore alla castrazione, ma la sopravvivenza terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata era a sole 6 settimane di distanza. Con tumori localmente avanzati, la sopravvivenza non è cambiata in modo affidabile.

Quando la mediana ha raggiunto 5,4 anni, con i tumori msstnorasprostranonnyh effetto bikalugamida è diventato più pronunciato, ma nei pazienti con tumori localizzati sopravvivenza contro il bikalugamida fondale è stato inferiore rispetto al placebo. Quindi, la bicalutamide in alte dosi serve come alternativa alla castrazione nei tumori localmente avanzati e in un certo numero di casi con terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata metastatici, ma in un processo localizzato non è prescritta.

Il livello di testosterone nel sangue allo stesso tempo rimane normale, il che migliora la tollerabilità del trattamento resti di potenza. La combinazione di finasteride e androgeni è particolarmente indicata per quei pazienti che attribuiscono grande importanza alla qualità della vita.

Tuttavia, finora non ci sono risultati a lungo termine e studi randomizzati, quindi questo trattamento è sperimentale. La terapia con antiandrogeni non è in grado di eliminare tutte le cellule tumorali e prima o poi circa due anni dopo il tumore sviluppa resistenza alla terapia ormonale.

Teoricamente, in caso di cessazione della terapia ormonale prima dell'emergenza di terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata resistenti, un'ulteriore crescita del tumore sarà supportata solo da cellule staminali ormono-dipendenti, e la ripresa della terapia ormonale porterà nuovamente alla remissione; Pertanto, le interruzioni nella terapia ormonale possono rallentare l'insorgenza di resistenza Inoltre, tali pazienti di trattamento saranno meglio tollerati.

Negli studi preliminari, la terapia ormonale intermittente per il cancro alla prostata ha avuto effetti sintomatici e livelli di PSA ridotti terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata stessa misura della terapia ormonale combinata costante, tuttavia, gli studi randomizzati non sono stati ancora completati.

Pertanto, sebbene questo metodo sia ampiamente usato in diversi gruppi di pazienti, dovrebbe comunque essere considerato sperimentale. Secondo il rapporto dell'Ufficio di qualità dell'assistenza medica USAla terapia ormonale precoce migliora la sopravvivenza solo in casi selezionati, dove era il principale metodo di trattamento, ma nel complesso non ci sono differenze affidabili. Alla luce di questi risultati, l'American Society for Clinical Oncology non fornisce raccomandazioni sui tempi dell'inizio della terapia ormonale.

Secondo alcuni test, terapia simultanea e adiuvante ormonale con irradiazione prolunga significativamente il tempo alla progressione e la sopravvivenza rispetto alla progressione della malattia ritardato radioterapia e ormonale. Inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 sildenafiliniezione intracavernosa, dispositivi a vuoto.

Patologie cardiovascolari infarto miocardico, insufficienza cardiaca, ictus, trombosi venosa profonda, embolia polmonare. Depressione steroidea del desiderio sessuale disfunzione erettile, ginecomastia raramente.

Inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 sildenafiliniezioni intracavernose, dispositivi per vuoto Mastectomia di irradiazione profilattica, tamoxifene, inibitori dell'aromatasi. Irradiazione profilattica, mastectomia, inibitori di tamoxifen aromatasi, dietilstilbestrolo, ciproterone, venlafaxina, clonidina. La qualità della vita sullo sfondo della terapia ormonale sostitutiva per il cancro alla prostata non è stata adeguatamente studiata.

Il primo tentativo di ottenere una valutazione soggettiva delle condizioni fisiche del paziente è stato intrapreso da D. Karnovskyche ha proposto un indice per la valutazione della qualità della vita nei pazienti con PCa. Questo è un riassunto della funzione degli organi e dei sistemi del paziente, che consente una valutazione oggettiva dell'efficacia e della sicurezza del trattamento e serve anche come criterio prognostico per la progressione del cancro alla prostata.

La combinazione di orchiectomia e flutamide peggiora terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata qualità della vita rispetto a orchiectomia e placebo, che è associata alla comparsa di disturbi emotivi e diarrea.

La terapia ormonale immediata con carcinoma prostatico orchiectomia, terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata della gonadoterina o terapia combinata peggiora la qualità della vita rispetto al ritardo dovuto a debolezza, disturbi emotivi e prestazioni ridotte. Quando si trattano gli analoghi della gonadoliberina indipendentemente dallo stadioi pazienti spesso terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata cattive condizioni di salute, ansia e meno spesso sperimentano un effetto positivo del trattamento rispetto a un'orchiectomia.

In uno studio randomizzato che ha confrontato l'efficacia di bicallaamid e castrazione, è stata valutata la qualità della vita. Sono stati terapia ormonale per la prognosi del cancro alla prostata dieci parametri: desiderio sessuale, erezione, capacità lavorativa, umore, energia, comunicazione, limitazione dell'attività, dolore, durata del riposo a letto e salute generale.