Sorveglianza attiva per il cancro alla prostata

Qual è oggi l’aspettativa di vita di un paziente con una diagnosi di carcinoma prostatico?

Corteccia di pioppo al trattamento della prostatite

Uno su tre: è questa la quota di tumori della prostata di nuova diagnosi che possono essere monitorati con la sorveglianza attiva. Senza sorveglianza attiva per il cancro alla prostata questo condizionare i tassi di sopravvivenza dei pazienti.

Dieci regole per prevenire il cancro Tra il e ilsono stati arruolati e seguiti pazienti, di età compresa tra i 42 e i 79 anni. Il monitoraggio ha previsto uno schema di controlli definito: analisi del Ppsa trimestrale, esplorazione rettale ogni sei mesi, ripetizione della biopsia prostatica a un anno dalla diagnosi e, successivamente, a intervalli determinati in generale ogni tre anni.

Dopo un lustro di sorveglianza, la metà dei pazienti è risultata inserita nel protocollo, mentre appena nove paziente su avevano preferito mettere da parte la sorveglianza attiva per un trattamento più radicale, grazie al quale sono riusciti ad attenuare i sintomi dell' ansia derivante dalla malattia.

La maggior parte degli abbandoni sono stati registrati per decessi dovuti ad altre condizioni cliniche, comparsa di altre malattie gravi, età molto avanzata dei pazienti.

La ricerca in questione, i cui sorveglianza attiva per il cancro alla prostata sono stati diffusi con qualche settimana di ritardo rispetto a un altro studio statunitense che aveva confermato la sicurezza e l'efficacia della sorveglianza attivarappresenta un ulteriore tassello a supporto dell'approccio conservativo, dal momento che include la più ampia casistica italiana a riguardo.

Per la prostata meglio la chirurgia robotica o tradizionale? L'applicazione del programma di sorveglianza attiva, al momento in vigore in undici centri diffusi lungo la Penisolarichiede la compresenza di almeno due professionisti: l' urologo e l' oncologo radioterapista.

Gradita è pure la consulenza di uno psicologo, chiamato a spiegare al paziente come la scelta di non intervenire non vada a intaccare le probabilità di sopravvivere alla malattia.

Quella che oggi è vista come un'opportunità, è destinata comunque ad andare incontro a un miglioramento. Tumore della prostata: quello che gli uomini non dicono. I maggiori beneficiari della sorveglianza attiva potrebbero essere i pazienti giovanila cui qualità di vita rischia di essere più a lungo compromessa dagli effetti collaterali dei trattamenti: con benefici anche economici per le casse del servizio sorveglianza attiva per il cancro alla prostata nazionale.

Sorveglianza attiva per il cancro alla prostata non ci penso più, ho ripreso la mia vita di sempre. Eleven-year management of prostate cancer patients on active surveillance: what have we learned? L'elenco dei centri italiani in cui sorveglianza attiva per il cancro alla prostata pratica la sorveglianza attivaSocietà Italiana di Urologia Oncologica Siuro.

Giornalista professionista, lavora come redattore per la Fondazione Umberto Veronesi dal Messe alle spalle alcune esperienze radiotelevisive, attualmente collabora anche con diverse testate nazionali ed è membro dell' Unione Giornalisti Italiani Scientifici Ugis.

Si chiama EXO-Psa un nuovo possibile marcatore per il tumore della prostata. La ricerca al lavoro per arrivare a uno screening efficace. Simona Ranallo vuole realizzare un dispositivo portatile e di facile utilizzo che permetta la diagnosi e il monitoraggio dei tumori anche ai non addetti ai lavori.

Dopo l'operazione per la rimozione del tumore alla prostata non c'è necessità di radioterapia immediata. Si ricorre nel caso di ritorno della malattia. I risultati presentati ad ESMO. Ogni anno, in Italia, quasi uomini si ammalano di tumore al seno. Diagnosi tardive e trattamenti meno efficaci alla base del ridotto tasso di sopravvivenza.

Aifa dà l'ok all'uso di regorafenib. Il farmaco potrà essere prescritto ai pazienti colpiti dalla recidiva di un glioblastoma multiforme che non rispondono ad altre terapie.

Parlare più di quattro lingue si rivela associato a rischi più bassi di demenza. I risultati di uno studio su centinaia di suore. Controllare sorveglianza attiva per il cancro alla prostata glicemia e assumere le fibre è possibile anche rinunciando sorveglianza attiva per il cancro alla prostata pasta integrale. Un test affidabile, rapido e di facile attuazione per valutare in anticipo la risposta alla terapia del tumore al seno metastatico. La ricerca e la sfida di Nicoletta Cordani.

La produzione dell'ex Ilva di Taranto è ai minimi storici. Ma per i cittadini del rione Tamburi il rischio di morire per un tumore del polmone è ancora troppo alto. Il Premio Fondazione Umberto Veronesi per la ricerca sul tabagismo è andato a Sara Trussardo per una ricerca sulla citisina, ultimo arrivato fra i farmaci per smettere di fumare. Seguire una dieta mediterranea prevalentemente vegetariana aiuta a gestire le malattie infiammatorie intestinali Crohn e rettocolite ulcerosa.

Una revisione di studi conferma il profilo di sicurezza degli antidepressivi. Maggiori cautele con gli adolescenti. Sei in : Magazine Oncologia Tumore della prostata: sorveglianza attiva per un paziente su tre. Unisciti a noi nella lotta contro i tumori Dona ora. Share on facebook Share on google-plus Share on twitter. Tag: radioterapia metastasi tumore della prostata Psa sorveglianza attiva.

Uno studio condotto dall'Istituto dei Tumori di Milano conferma la sicurezza e l'efficacia della sorveglianza attiva nei pazienti che hanno un cancro alla prostata non aggressivo. Fonti Eleven-year management of prostate cancer patients on active surveillance: what have we learned? Biopsia prostatica negativa e Psa alto: occorre ripetere l'indagine? La ricerca al lavoro per arrivare a uno screening efficace Cancro, la diagnosi in un chip Simona Ranallo vuole realizzare un dispositivo portatile e di facile utilizzo che permetta la diagnosi e il monitoraggio dei tumori anche ai non addetti ai lavori I risultati presentati ad ESMO Tumore al seno: gli uomini sopravvivono meno delle donne Ogni anno, in Italia, quasi uomini si ammalano di tumore al seno.

Diagnosi tardive e trattamenti meno efficaci alla base del ridotto tasso di sopravvivenza Glioblastoma: via libera a regorafenib per i pazienti con recidiva Aifa dà l'ok all'uso di regorafenib.

Il farmaco potrà essere prescritto ai pazienti colpiti dalla recidiva di un glioblastoma multiforme che non rispondono ad altre terapie Demenza: cervello più protetto se si parlano più lingue Parlare più di quattro lingue si rivela associato a rischi più bassi di demenza. I risultati di uno studio su centinaia di suore Tumore al seno: misurare l'efficacia delle cure attraverso il respiro Un test affidabile, rapido e di facile attuazione per valutare in anticipo la risposta alla terapia del tumore al seno metastatico.

La ricerca e la sfida di Nicoletta Cordani Ilva: tumore del polmone, rischi ancora elevati al quartiere Tamburi La produzione dell'ex Ilva di Taranto è ai minimi storici. Ma per i cittadini del rione Tamburi il rischio di morire per un tumore del polmone è ancora troppo alto Citisina: l'aiuto per smettere di fumare che arriva dalle piante Il Premio Fondazione Umberto Veronesi per la ricerca sul tabagismo è andato a Sara Trussardo per una ricerca sulla citisina, ultimo arrivato fra i farmaci per smettere di fumare sorveglianza attiva per il cancro alla prostata Antidepressivi sicuri e quasi sempre efficaci Una revisione di studi conferma il profilo di sicurezza degli antidepressivi.

Maggiori cautele con gli sorveglianza attiva per il cancro alla prostata