Resezione transuretrale del cancro alla prostata

TURP (resezione prostatica transuretrale)

Quando fare un intervento chirurgico sul adenoma prostatico

Nel cancro della prostata, una resezione elettrica transuretrale viene intrapresa con l'intento palliativo di migliorare il flusso di urina dal tratto urinario inferiore e superiore.

È prodotto nella ritenzione urinaria acuta causata dal cancro della ghiandola; un progressivo aumento della quantità di urina residua oltre ml, nonostante un adeguato trattamento conservativo, inclusa la castrazione; la presenza di drenaggio di cistostomia; con dati caratteristici di esame rettale digitale e dati di biopsia con puntura negativa a scopo terapeutico e diagnostico.

Controindicazioni: malattie infiammatorie acute delle vie urinarie; stenosi del segmento vescico-uretrale e dell'uretra posteriore dovuta a infiltrazioni tumorali; la condizione generale del paziente che non consente un volume di resezione minimo stadio T4 con metastasi multiple, cachessia, insufficienza cardiopolmonare di III grado e CRF allo stadio terminale.

Preparazione preoperatoria La preparazione è fondamentalmente simile a quella dell'elettroresection transuretrale per l'adenoma prostatico. La sua caratteristica è la necessità di una correzione più frequente e prolungata dei disturbi dell'omeostasi causati dall'intossicazione da cancro. Tecnica di operazione. Se la tenuta di un resettoscopio nella vescica è difficile, allora è necessario utilizzare conduttori elastici collegati all'otturatore per tenere lo strumento sotto controllo visivo.

A volte per uno strumento di maggior successo sull'uretra nella vescica nel periodo preoperatorio per l'involuzione della ghiandola spendere ormonale o chemioterapia. Nel carcinoma della prostata, i margini di resezione distale e prossimale sono solitamente assenti o alterati e l'immagine della capsula chirurgica della ghiandola prostatica è sfocata.

La difficoltà della chirurgia è la difficoltà di determinare visivamente i limiti della resezione a causa della possibilità di invasione del tumore del collo vescicale e della parte posteriore dell'uretra. A questo proposito, l'elettroresection per il resezione transuretrale del cancro alla prostata alla prostata dovrebbe essere eseguita sotto il controllo del dito di un chirurgo inserito nel retto.

L'operazione termina con la coagulazione dei vasi sanguinanti e il drenaggio della vescica lungo l'uretra con un catetere di Foley. Consideriamo infondata l'opinione generalmente accettata sulla quantità minima di resezione della ghiandola prostatica, colpita da un soffio.

Va notato che resezione transuretrale del cancro alla prostata più piccolo è il tumore non resecato, tanto meno saranno necessari i preparati ormonali che sopprimono la funzione del fegato per l'involuzione della ghiandola. Funzionalità di gestione postoperatoria. Nel periodo postoperatorio dopo resezione transuretrale del cancro alla prostata recupero del deflusso delle urine, viene eseguito un trattamento complesso dei pazienti con carcinoma della prostata.

Include: enucleazione dei testicoli; terapia chemio o ormonale sotto il controllo del livello degli ormoni sessuali; irradiazione dell'ipofisi anteriore con un fascio di protoni, irradiazione locale della ghiandola prostatica.

Complicazioni e loro prevenzione. Una delle gravi complicanze dell'elettroresection transuretrale è l'ingestione del liquido di lavaggio nel flusso sanguigno. Si verifica durante le operazioni prolungate eseguite con un trabocco della resezione transuretrale del cancro alla prostata e superando la normale pressione intravescicale.

Se si utilizza un liquido di lavaggio non elettrolitico ipotonico con sangue, il suo ingresso nel flusso sanguigno porta a emolisi con sviluppo di insufficienza renale acuta. In questi casi, è necessario utilizzare l'emodialisi, che aiuta ad accelerare il recupero dei pazienti.

L'uso di soluzioni non elettrolitiche con un'osmolarità vicina a quella del sangue previene l'emolisi, resezione transuretrale del cancro alla prostata non esclude lo sviluppo di altre complicazioni. Quando grandi quantità di liquido di lavaggio entrano nel sangue, si osserva una diluizione; la concentrazione di diminuzioni di sodio e potassio; gli elettroliti migrano dai tessuti al flusso sanguigno e si sviluppa il cosiddetto shock da iponatremia manifestato da debolezza, tachicardia, prima aumentando la pressione sanguigna, poi cadendocon conseguente possibile fibrillazione e morte del miocardio.

Lo studio della concentrazione plasmatica dell'elettrolita, dell'osmolarità del sangue e del BCC consente di diagnosticare questa condizione nelle fasi iniziali. Il trattamento consiste nella correzione dei resezione transuretrale del cancro alla prostata elettrolitici e l'uso di diuretici. La prevenzione è molto più efficace dei metodi noti di trattamento.

Tachicardia, brividi, abbassamento della pressione sanguigna durante e dopo l'intervento chirurgico suggeriscono che il liquido di lavaggio contaminato da batteri entra nel flusso sanguigno con lo sviluppo di shock batteriematico. Il trattamento di tali pazienti viene effettuato secondo lo schema adottato per il trattamento dello shock batterico.

In conclusione, va notato che l'aderenza ai metodi di prevenzione delle complicanze durante la resezione transuretrale riduce al minimo il numero di complicanze e suggerisce che questo metodo meriti la più ampia introduzione possibile nella pratica urologica.

La resezione transuretrale TUR della prostata o della prostata viene eseguita per rimuovere i tessuti troppo cresciuti. Il più delle volte, l'operazione viene eseguita in caso di adenoma - un tumore benigno. La TURP della prostata è attualmente resezione transuretrale del cancro alla prostata il gold standard per il trattamento di questa malattia, perché dà buoni risultati e nella maggior parte dei casi consente di eliminare definitivamente la neoplasia.

Il cancro alla prostata benigno è estremamente comune. L'adenoma della prostata è la ragione più comune per eseguire un intervento chirurgico di resezione transuretrale. Inoltre, TUR viene eseguita in casi di carcinoma sospetto - una degenerazione del tessuto maligno.

In questo caso, la conservazione del corpo è possibile solo con una buona salute generale del paziente e lo stadio iniziale resezione transuretrale del cancro alla prostata malattia. La resezione transuretrale della ghiandola prostatica dura in media 1,5 ore. L'anestesia epidurale iniezione spinale è comunemente usata come anestesia.

Il paziente rimane cosciente, ma non percepisce la metà del corpo al di sotto del sito di iniezione. Il paziente viene posizionato sul tavolo operatorio sulla schiena, le gambe si allargano di lato.

I suoi resezione transuretrale del cancro alla prostata sono trattati con antisettico, e lui stesso è coperto con abiti sterili. Un gel viene applicato all'uretra. Dopo questo, il periodo di preparazione resezione transuretrale del cancro alla prostata e inizia l'operazione effettiva. Il resettoscopio viene inserito nell'uretra, uno strumento costituito da due tubi attraverso i quali circola il fluido e un elemento di lavoro. Quando TUR resezione transuretrale del cancro alla prostata l'ultimo usato elettrico.

Va direttamente alla prostata. A causa dell'azione della corrente elettrica, si verifica il "taglio" dei tessuti interessati. Durante l'intervento, i vasi sanguigni sono danneggiati, il che interferisce con il controllo visivo del chirurgo.

Pertanto, quando TUR viene utilizzato fluido di irrigazione, che viene alimentato attraverso uno dei canali del proctoscopio e resezione transuretrale del cancro alla prostata in un altro. Lava la prostata e crea le condizioni per una buona visualizzazione. I tessuti tagliati i cosiddetti "chip" vengono aspirati con una pompa.

Successivamente, l'integrità delle navi viene monitorata, se necessario, il medico esegue l'emostasi per fermare l'emorragia e il resettoscopio viene rimosso.

Un catetere di Faley che termina in un palloncino viene inserito nell'uretra. A causa del suo lavoro, il fluido viene iniettato nella posizione precedente del tumore - il letto di adenoma viene compresso. È necessario fermare il sanguinamento da piccole navi. La vescica viene costantemente lavata. Questa resezione transuretrale del cancro alla prostata serve a prevenire il collasso delle pareti dell'organo e ad impedire l'intasamento del canale per il flusso di urina.

Nonostante l'emostasi, il sanguinamento rimane possibile fino a 4 giorni dopo l'intervento. Pertanto, per tutto questo tempo, il catetere Falea rimane nell'uretra. Il termine di ospedalizzazione dopo TUR è da a 7 giorni. È importante per tutto questo tempo e i primi giorni dopo la dimissione per monitorare la minzione del paziente. Con ritardo e difficoltà, si verifica un traboccamento della vescica, che è estremamente sfavorevole, poiché crea le condizioni per l'infezione.

Durante l'ospedalizzazione, un catetere viene inserito nell'uretere del paziente, che gli consente di monitorare le sue condizioni.

La mancanza di sangue nelle urine è un buon segno e motivo di dimissione. Il dottor M. Ryabov, che ha condotto più di operazioni di questo tipo, osserva: "È necessario capire che non c'è nulla al di fuori, ma all'interno c'è una ferita che guarisce in condizioni di contatto costante con l'urina". A volte si sviluppano spasmi minori che vengono facilmente interrotti da preparazioni speciali.

Potrebbe anche esserci difficoltà a urinare. Altrimenti, un catetere viene reinserito nell'uretere. Dopo averlo estratto, resezione transuretrale del cancro alla prostata spesso il problema non si verifica più. È importante! All'inizio, la vescica è molto irritata, quindi è necessario seguire una certa dieta.

Entro poche ore dall'intervento, è consentito solo bere acqua a piccoli sorsi. Durante l'intero periodo di recupero 1, mesiè vietato mangiare cibi salati, affumicati, fritti e grassi. A casa, il paziente dovrà seguire alcune regole per 7 settimane dopo la resezione transuretrale della prostata:. È in questo caso sui sentimenti soggettivi dei pazienti riguardo alla riduzione dei sintomi spiacevoli.

A volte, aspettando l'effetto che devi solo aspettare, in altri casi, una terapia più radicale aiuterà ad affrontare i problemi. Se l'operazione è stata eseguita per una neoplasia maligna, il paziente riceverà un ulteriore trattamento finalizzato alla completa distruzione del tumore.

In questi casi, il periodo di recupero è più lungo e più difficile. Il paziente deve prepararsi per eventuali complicazioni aggiuntive durante il trattamento o l'irradiazione. Molto spesso, i pazienti hanno problemi con la prostata in età avanzata. È difficile per loro pagare i trattamenti in una clinica costosa, quindi di solito vanno in clinica nella comunità.

Sfortunatamente, come sottolineano, la qualità della fornitura di servizi di questo tipo è lungi dall'essere sempre al top. Resezione transuretrale del cancro alla prostata è uno dei motivi per cui i pazienti cercano di ritardare il momento dell'intervento chirurgico.

Nelle loro recensioni, gli uomini che hanno subito l'adenoma prostatico TURI consigliano vivamente di non ritardare l'operazione. Molti di loro sono stati convinti dalla propria esperienza che gli effetti di un tumore e il ristagno di urina nella vescica possono portare a conseguenze molto peggiori rispetto alla resezione. Il ricovero in pochi giorni, di regola, non è sufficiente resezione transuretrale del cancro alla prostata il pieno recupero del paziente, soprattutto degli anziani.

I parenti di tali pazienti scrivono che nel periodo postoperatorio hanno dovuto assumere assistenti o curare in modo indipendente il loro parente. Si consiglia ai pazienti e ai loro parenti di scegliere un istituto in base alle qualifiche del chirurgo e non alla elevata producibilità. Il costo della resezione transuretrale della prostata è di In questo caso, stiamo parlando di una gamma completa di servizi, tra cui l'ospedalizzazione e tutti i materiali di consumo.

In alcune istituzioni statali, in assenza di una politica SGO, è possibile ottenere un servizio a pagamento. In questo caso, i prezzi sono i più democratici. Di solito iniziano a È fornito da istituzioni mediche statali e da alcune cliniche private che lavorano con le politiche OMS. La resezione transuretrale della prostata riporta il paziente a una vita normale e piena. È un metodo di intervento minimamente invasivo, è facilmente tollerabile e, nonostante il difficile periodo di recupero, è il metodo ottimale per il trattamento dell'adenoma prostatico.

Secondo le statistiche, il cancro alla prostata è incluso nella lista delle resezione transuretrale del cancro alla prostata maschili più diagnosticate.