La chemioterapia con docetaxel per il cancro alla prostata

POST ASCO 2019: le novità terapeutiche per tumore alla prostata, al rene e alla vescica

Come trattare prostatite Podmore

Il docetaxel è un agente chemioterapico, appartenente alla classe dei farmaci cosiddetti taxani. Si usa per il trattamento di diverse neoplasie, in particolare per il carcinoma della mammelladel polmone non a piccole cellule, caricinoma prostaticoadenocarcinoma gastrico.

Torna in alto. Di solito prima della chemioterapia è previsto un pretrattamento con desametasone, un corticosteroide, per prevenire la nausea e il vomito. Le reazioni alla chemioterapia variano da individuo a individuo. Non necessariamente gli effetti collaterali menzionati compariranno in tutti i pazienti che ricevono il docetaxel. Va, inoltre, tenuto presente che gli effetti collaterali possono variare se il trattamento è effettuato con una combinazione di chemioterapici anziché con un solo farmaco.

Anche queste possono insorgere in forma lieve o severa. Si descrivono di seguito gli effetti collaterali più comuni e anche i meno frequenti, del docetaxel, mentre sono stati tralasciati quelli molto rari.

Temporanea riduzione della produzione di cellule ematiche da parte del midollo osseo. Quindi il conteggio delle cellule la chemioterapia con docetaxel per il cancro alla prostata ricomincia a salire costantemente e di solito si normalizza entro giorni. Per questo sarete sottoposti a esami periodici del sangue per controllare la funzionalità del midollo osseo. Nausea e vomito. Nonostante vengano somministrati sempre, assieme alla chemioterapia, farmaci molto efficaci, detti antiemeticiper la chemioterapia con docetaxel per il cancro alla prostata o ridurre sensibilmente la nausea e il vomito, questi possono insorgere ugualmente, in un intervallo che va da poche ore dopo il trattamento sino ai giorni seguenti, e possono durare anche per alcuni giorni.

Dolore o ulcere del cavo orale, con o senza modeste alterazioni del gusto. Durante il trattamento, potreste avvertire una sensazione di dolore alla bocca, che potrebbe essere particolarmente secca, e potreste notare la presenza di piccole ulcere. Per prevenire quest'effetto collaterale, è importante assumere molti liquidi ed eseguire una regolare pulizia dei denti con uno spazzolino morbido.

Le eventuali alterazioni del gusto scompariranno al termine della chemioterapia. Se si presenta, è in forma lieve una-due scariche al giorno ; raramente è severa. Se si presentasse in forma severa, potrebbe essere necessario sospendere il trattamento o ridurre le dosi della chemioterapia. In ogni caso, è necessario bere molto per reintegrare i liquidi perduti.

Caduta dei capelli. I capelli possono cadere completamente oppure diradarsi. Anche le ciglia, le sopracciglia e altri peli che ricoprono il corpo possono diradarsi fino a cadere. Il fenomeno è comunque temporaneo e i capelli cominceranno a ricrescere una volta che il trattamento si sarà concluso.

Modificazioni della cute. Sono consigliati saponi neutri, ed eventualmente creme antistaminiche. Dolorabilità e rossore del palmo della mano e della pianta del piede a volte noto come sindrome palmare-plantare. È un effetto collaterale temporaneo destinato a scomparire alla conclusione del trattamento. Reazioni allergiche.

Questi disturbi possono venire in forma lieve o in forma severa, e in questo caso richiedono un trattamento appropriato. Ritenzione di liquidi. Potrebbe capitare che il la chemioterapia con docetaxel per il cancro alla prostata aumenti e che gambe e caviglie si gonfino. Questo fenomeno scompare lentamente alla conclusione del trattamento. In alcuni casi si possono prescrivere dei farmaci prima di iniziare la terapia con il docetaxel proprio allo scopo di contenere la ritenzione idrica. Intorpidimento o formicolio a mani e piedi.

La situazione tende a migliorare gradualmente fino la chemioterapia con docetaxel per il cancro alla prostata normalizzarsi nel giro di qualche mese dopo la conclusione del trattamento, ma in alcune persone il danno diventa cronico e non regredisce. Alterazione delle unghie.

Le unghie possono scurirsi o solcarsi, ma riprenderanno il loro aspetto normale qualche mese dopo la conclusione del trattamento. Dolori articolari e muscolari, cefalea. La chemioterapia con docetaxel per il cancro alla prostata farmaci potrebbero interferire con la chemioterapia.

Fuoriuscita di liquido dal sito di puntura. Se i farmaci fuoriescono dal sito di puntura, possono danneggiare il tessuto circostante.

Modificazione del colore delle urine. Alcuni farmaci possono rendere scure le urine. Di conseguenza si potrebbero manifestare i sintomi tipici dell'età pre-menopausale, con vampate di calore, eccessi di sudore e secchezza vaginale. È generalmente un fenomeno che cessa al termine della terapia. Poiché i farmaci chemioterapici provocano mutazioni cellulari, è assolutamente sconsigliabile una gravidanza prima di cinque anni dal termine della chemioterapia. Esposizione al sole. Attraverso la circolazione i farmaci chemioterapici si diffondono su tutti i tessuti, inclusa la pelle.

Non è consigliato allattare al seno durante la terapia con il docetaxel. Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente.

In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

Filosl'assistente virtuale è qui per te! Apri la chat! La sua lettura Ti è risultata utile? Con una piccola donazione Aimac potrà continuare ad assicurare ascolto, informazione e sostegno psicologico ai malati e ai loro familiari nel faticoso percorso di cura. Dona ora! Chemioterapia Radioterapia Farmaci biologici e biosimilari Trattamenti non convenzionali Schede sui farmaci antitumorali.

Chirurgia Adroterapia Immuno-oncologia Terapia del dolore Studi clinici e sperimentazioni. Strutture di cura Centri di radioterapia Supporto psicologico Hospice Crioconservazione del seme Centri per la preservazione della fertilità femminile Link utili.

I diritti del malato in sintesi I diritti del caregiver Domande frequenti Accertamento dell'invalidità civile Indennità di accompagnamento Permessi e congedi lavorativi Indennità di malattia Sentenze e circolari I nostri risultati. Libretto sui diritti del malato Filos, l'assistente virtuale sui diritti Quando un figlio è malato Pensione di inabilità e assegno di invalidità civile Indennità di frequenza Esenzione dal ticket Consigli al datore di lavoro Parrucche per pazienti oncologici.

Punti informativi Donne straniere e tumori. Come aiutarci Dona il 5x Per le aziende Servizio civile. Attività nel sociale Progetti Convegni Contattaci Questionari. Home Schede sui farmaci Chemioterapici antitumorali. Effetti collaterali comuni Temporanea riduzione della produzione di cellule ematiche da parte del midollo osseo.

Vota questo articolo 1 2 3 4 5 29 Voti. Diagnosi Schede sui tumori Libretti informativi Esami diagnostici Indirizzi utili. Vivere con il tumore Diritti del malato Nutrizione Sessualità Come parlarne.

Dopo il cancro Follow-up Cancro avanzato Linfedema.