La castrazione nel trattamento del cancro alla prostata

Nuove terapie ormonali per il cancro alla prostata resistente alla castrazione

Il cancro della prostata è la quarta tappa

Nel complesso trattamento del cancro alla prostata, viene dato un posto separato al trattamento con i preparati medici. Il trattamento farmacologico del cancro alla prostata viene effettuato in modo completo, durante il trattamento ci sono molti compiti, ognuno dei quali è risolto da un farmaco separato.

Ad esempio, alcuni farmaci distruggono le cellule tumorali, altri alleviare i sintomi del corso di oncologia, eliminare la causa della malattia, ridurre la crescita dei tumori, ecc. Nelle prime fasi di oncologia della ghiandola prostatica, viene utilizzata la terapia ormonale, con la comparsa di metastasi, viene prescritta la chemioterapia.

Il trattamento farmacologico non viene utilizzato in modo indipendente, il suo uso è efficace in combinazione con radioterapia e chirurgia. Negli stadi estremi del cancro, l'obiettivo della terapia è gestire il cancro, non curarlo. Il trattamento consente di massimizzare la vita del paziente e prevenire ulteriori sviluppi delle metastasi. Inoltre, viene prescritto un trattamento sintomatico per alleviare le condizioni del paziente, alleviare il dolore, il gonfiore.

La scelta di un particolare farmaco nel cancro alla prostata viene effettuata solo dal medico curante, date le seguenti caratteristiche:. I farmaci ormonali influenzano la causa del cancro. Le medicine in questo gruppo prevengono la sintesi del testosterone e limitano il suo effetto sulla prostata. La terapia patogenetica mira a ripristinare il precedente funzionamento del corpo del paziente. Dopo chemioterapia e radioterapia, il paziente oncologico ha bisogno di un aumento dell'immunità e del ripristino del metabolismo primario.

Il trattamento sintomatico ha lo scopo di eliminare il dolore, facilitare lo svuotamento della vescica. Usando farmaci che inibiscono la la castrazione nel trattamento del cancro alla prostata di androgeni, è impossibile la castrazione nel trattamento del cancro alla prostata completamente gli effetti del testosterone sulle cellule tumorali.

In una piccola quantità, l'ormone è prodotto dalle ghiandole surrenali. I farmaci antiandrogeni non influenzano il funzionamento delle ghiandole interne, impediscono l'interazione della prostata con il testosterone. Le compresse hanno un effetto analgesico pronunciato, grazie al quale vengono utilizzate in pazienti con carcinoma metastatico. Sopprime la produzione di testosterone nei testicoli, nelle ghiandole surrenali e nel tumore stesso.

Il farmaco è destinato agli uomini con carcinoma della prostata, che hanno smesso di rispondere alla terapia ormonale. La bicalutamide è un farmaco non steroideo con proprietà antitumorali. Colpisce il sistema endocrino, arresta il flusso di androgeni alle cellule tumorali. Il farmaco Casodex è il suo analogo, il cui principio attivo è la bicalutamide. Flutamide è usato nella forma metastatica della patologia. Il farmaco inibisce l'attività del testosterone a livello cellulare.

Firmagon ha il principio attivo degarelix, aiuta a ridurre la produzione di testosterone nei testicoli. La forma di macropreparazione - iniezioni. La nilutamide è utilizzata nel trattamento palliativo del cancro con metastasi. Contribuisce alla violazione della divisione delle cellule tumorali della ghiandola.

Assegnare immediatamente dopo la castrazione chirurgica o medica. L'enzalutamide blocca i recettori degli androgeni e inibisce la progressione della malattia. Applicato con la fase finale della prostata oncologica. Questi sono farmaci con effetto citostatico.

I farmaci bloccano la divisione delle cellule anormali, la loro crescita e sviluppo, contribuiscono alla morte delle cellule tumorali. I farmaci antineoplastici non vengono utilizzati nelle prime fasi di oncologia, vengono utilizzati nella fase di comparsa delle metastasi, quando non la castrazione nel trattamento del cancro alla prostata possibile rimuovere il tumore con la chirurgia.

Docetaxel noto come soluzione Taxotere divide il processo di riproduzione e crescita delle cellule tumorali. Iniezioni sottocutanee nell'addome sono prescritte in combinazione con altri farmaci antitumorali. Cabazitaxel il nome commerciale del farmaco per infusioni "Dzhevtan" è usato per trattare la forma metastatica in assenza di miglioramenti da trattamento ormonale e chemioterapia. È usato in combinazione con prednisone.

Il mitoxantrone è un immunomodulatore antitumorale. Usato quando docetaxel e cabazitaxel non sono applicabili. Le iniezioni migliorano la qualità della vita, ma non ne pregiudicano la durata. Il farmaco Estracyte ha il principio attivo estramustina fosfato. L'azione è di abbassare la concentrazione di testosterone nel corpo, come dopo la castrazione chirurgica. Allo stesso tempo, Estracyt, pur assumendo una dose moderata, non consente una forte inibizione ematopoietica.

I rappresentanti dei farmaci di questo gruppo sono i bifosfonati. Usato per trattare le metastasi la castrazione nel trattamento del cancro alla prostata, prevenire le complicanze ossee e alleviare il dolore. L'acido zoledronico appartiene ai bisfosfonati di terza generazione ed è più efficace della prima generazione.

Denosumab è un farmaco geneticamente modificato a base di anticorpi monoclonali, utilizzato nelle metastasi ossee del carcinoma della prostata. Il farmaco aiuta a rafforzare il tessuto osseo, riduce la probabilità di compressione del midollo spinale. Il farmaco influenza il metabolismo dei tessuti ossei e cartilaginei. I farmaci alleviano l'infiammazione, vengono utilizzati nel trattamento dell'oncologia con la formazione di metastasi in assenza di miglioramenti dopo terapia ormonale.

I corticosteroidi usati per trattare il cancro alla prostata includono Prednisone, idrocortisone e desametasone. Il prednisolone migliora il benessere del paziente, riduce il PSA antigene prostatico specifico. Idrocortisone, desametasone e prednisolone sono utilizzati in combinazione con farmaci antitumorali. Piccole dosi di farmaci possono sopprimere gli androgeni surrenali.

Contribuire a la castrazione nel trattamento del cancro alla prostata la qualità della vita del paziente, alleviare l'infiammazione. La direzione più promettente nella lotta contro il cancro alla prostata è la vaccinazione contro il cancro: lo sviluppo di medici israeliani.

Il vaccino si basa sul sangue del paziente. Dopo il trattamento sintetico e la somministrazione, viene attivata l'immunità. Dichiarata la capacità di prolungare la vita dei malati di cancro per diversi anni. Il test della tecnica si svolge in Germania, negli Stati Uniti. La data non è indicata quando il vaccino sarà disponibile al pubblico, ma di solito passano anni dal momento degli studi clinici alla vendita del farmaco.

La lesione maligna della prostata è la seconda tra tutte le neoplasie, rinunciando solo alla patologia polmonare. All'inizio della malattia i sintomi possono essere assenti. Uno dei primi segni di cancro alla prostata è il prurito nello scroto, minzione frequente, difficile e dolorosa, sangue nelle urine o quando eiaculazione, eiaculazione dolorosa, dolore alle ossa del bacino e alle cosce, perdita di peso e appetito, depressione. Il cancro alla prostata spesso si metastatizza a fegato, polmoni e ossa.

I preparativi per il trattamento del cancro alla prostata fanno parte di un complesso di terapia medica incentrata sullo sterminio di cellule difettose. La conclusione sulla selezione di un farmaco per il trattamento del cancro alla prostata o un metodo alternativo di trattamento dipende da diversi fattori, quali:.

Se il tumore si trova nel primo o nel secondo stadio, vengono prescritti una prostatectomia radicale, radioterapia, propagazione cibernetica, criodistruzione e farmaci ormonali. Se le cellule tumorali sono cresciute oltre i confini della prostata, l'obiettivo della terapia non è la castrazione nel trattamento del cancro alla prostata di sbarazzarsi del cancro, ma di controllarlo.

In questo caso, c'è la chemioterapia e farmaci appropriati che inibiscono lo sviluppo del cancro alla prostata. Questa classe include farmaci con effetti mirati ad affrontare la causa principale del tumore. Il cancro provoca un eccesso di testosterone. Gli attuali farmaci sopprimono la produzione dell'ormone maschile e impediscono il suo assorbimento dai tessuti della ghiandola. È importante ricordare che qualsiasi cura ormonale per il cancro alla prostata ha questo inconveniente: l'uso a lungo termine degli ormoni è la causa dello sviluppo dell'adattamento dell'organismo ai farmaci.

E nel tempo, il blocco del testosterone diventa inefficace. Per rimediare la castrazione nel trattamento del cancro alla prostata situazione, i medici conducono corsi con brevi intervalli tra di loro. L'impatto principale dei farmaci si è concentrato sull'eliminazione dei meccanismi di sviluppo della malattia. Riducono la crescita del tumore e i suoi parametri, alleviano i processi infiammatori, migliorano il metabolismo e aumentano l'immunità.

Il trattamento del carcinoma della prostata ha lo scopo di ottenere la remissione, ottenere il controllo della malattia e prevenire le complicanze. I farmaci per il cancro alla prostata in ciascun caso sono selezionati individualmente, in base allo stadio, alla comorbilità, all'aggressività del tumore, all'età del paziente. Gli agonisti degli ormoni che rilasciano la gonadotropina sono usati per la castrazione della droga in pazienti con carcinoma della prostata.

La castrazione nel trattamento del cancro alla prostata sulle cellule pituitarie produttrici di gonadotropina, stimolando la sintesi dell'ormone luteinizzante LH e dell'ormone follicolo-stimolante FSH e, di conseguenza, un aumento dei livelli di testosterone nell'arco di diverse settimane. Prima della somministrazione di agonisti, gli antiandrogeni vengono prescritti per bloccare l'effetto del testosterone sulle cellule della prostata.

Leuprorelina è indicata come trattamento palliativo del carcinoma la castrazione nel trattamento del cancro alla prostata avanzato, quando l'orchiectomia o l'uso di estrogeni non sono applicabili al paziente. È un potente inibitore della secrezione di gonadotropina con trattamento continuo a dosi terapeutiche. Il lupron deve essere somministrato per via intramuscolare e Eligard per via sottocutanea.

La triptorelina è indicata per il trattamento sintomatico la castrazione nel trattamento del cancro alla prostata tumore prostatico ormone dipendente dipendente, forme metastatiche e localizzate alternativa alla castrazione chirurgica, per la castrazione nel trattamento del cancro alla prostata la secrezione di testosterone.

Il dosaggio raccomandato è di 3,75 mg per via intramuscolare ogni 4 settimane, 11,25 mg per via intramuscolare una volta ogni 12 settimane o 22,5 mg per via intramuscolare ogni 24 settimane. La triptorelina è un decapeptide sintetico, un analogo del GnRH agonista.

La concentrazione di testosterone sullo sfondo di assumere il farmaco raggiunge il livello post-paesaggio dopo 3 settimane. Dosaggio: 3,6 mg e 10,8 mg di impianto sottocutaneo. La dose standard è 3,6 mg ogni 4 settimane o 10,8 mg ogni 12 settimane. Una diminuzione della produzione di testosterone porta ad una riduzione delle dimensioni della ghiandola prostatica e riduce i sintomi associati. La dose raccomandata è 1 impianto per via sottocutanea ogni 12 mesi.

Alcuni esperti raccomandano l'uso di agonisti LRH in un ciclo discontinuo, ma l'efficacia del regime non è stata dimostrata.

Nel cancro alla prostata, gli antiandrogeni hanno un effetto terapeutico positivo, si legano ai recettori degli androgeni e inibiscono competitivamente la loro interazione con il testosterone e il deidrotestosterone. Come una monoterapia inefficace.