Dieta per le malattie del cancro alla prostata

Cancro alla prostata aggressivo o mestastatico, come trattarlo?

Prostamol prezzo Uno a San Pietroburgo

Vedi anche: alimenti antitumorali. D'altro canto, si tratta di rapporti difficilmente interpretabili e spesso la semplice correlazione statistica non fornisce una visione d'insieme sufficientemente esaustiva.

Da diversi anni numerose ricerche mediche si sono susseguite, tra conferme e smentite, per cercare di rispondere alle domande ricorrenti che interessano l'importanza della dieta per la nascita o la prevenzione del cancro. Oltre alla composizione nutrizionale della dieta modificata dalla preferenza di alcuni cibi piuttosto che altriun aspetto molto importante riguarda l'associazione tra: stile di vita - inteso come dieta scorretta e sedentarietà - diffusione del sovrappeso o obesità - e insorgenza di certe patologie oncologiche.

Available at: www. The fraction of cancer attributable to lifestyle and environmental factors in the UK in Br J Cancer. La relazione tra alimentazione e cancerogenesi è stata scoperta anche attraverso lo studio dell'incidenza di alcuni tipi di cancro in relazione all'area geografica di appartenenza.

Ulteriori ricerche hanno inoltre dimostrato che il rischio di sviluppare queste forme tumorali dieta-correlate tende a livellarsi nelle persone che si sono stabilmente trasferite da Paesi a basso rischio ad altri ad alto rischio, adottando lo stile di vita e le abitudini alimentari tipiche di questi ultimi. Tali differenze, spesso, sono notevoli.

Secondo i dati OMS In ogni caso nessun alimento in particolare è stato individuato come significativamente protettivo o causale. L'unica relazione certa sembra essere quella tra l'eccessivo consumo di grassitumore della mammella nella donna e carcinoma del colon sia nel maschio che nella femmina L' abuso di alcol è invece un importante fattore predisponente per lo sviluppo della cirrosi epatica e vari tipi di tumori.

Quanto esposto nel paragrafo precedente potrà sembrare riduttivo. L' educazione alimentareche attualmente viene divulgata in ogni canale mediatico, sembra avvalorare molte tesi delle quali finora non abbiamo fatto cenno. In realtà, molte di queste correlazioni positive o negative riguardano dei nutrienti e dei fattori nutrizionali ben precisi, NON degli alimenti in sé.

Tale notizia, a cui è stato dato ampio risalto mediatico, ha suscitato allarmismi eccessivi e ingiustificati nella popolazione, complice un'informazione grossolana e fuorviante.

Vediamo quindi di chiarire alcuni aspetti fondamentali presenti nella pubblicazione scientifica relativa a tale evento. Altro aspetto importantissimo riguarda la qualità della carne, dal momento che nello studio si citano esplicitamente:. Non parliamo quindi di carni fresche, ma di carni conservate per intenderci salumi, specie se affumicati, carni in scatola e salse a base di carne.

Lo studio, quindi, non scopre nulla di nuovo, dato che da anni è nota la pericolosità dei conservanti usati nelle carni lavorate in particolare i nitrati e ancor più i nitriti. Riguardo alle carni rosse fresche manzocastrato, maiale ecc. Per ottenere una visione corretta, le statistiche andrebbero comunque differenziate per tipo e taglio di carne. Verosimilmente, ad esempio, il rischio oncogeno è significativo per chi consuma grammi di salsicce di maiale al giorno, mentre non lo Dieta per le malattie del cancro alla prostata per chi consuma analoghe quantità di filetto di manzo.

Inutile sottolineare che, rispettando le porzioni e la frequenza di consumo suggerite per una sana e corretta alimentazionenessuno degli alimenti citati potrebbe definirsi cancerogeno. Per quanto riguarda le carni fresche, ricordiamo che la modalità di cottura ad alte temperature genera sostanze tossiche e cancerogene. Di griglia ne esistono fondamentalmente 3 tipi:.

Nota : gli appassionati di barbecue non me ne vogliano per questa semplificazione forzata; la descrizione dei più complessi strumenti di lavorazione esula dall'obbiettivo dell'articolo. Abbiamo specificato che le molecole nocive per la salute implicate nella cottura alla griglia sono i residui della combustione.

Questi possono provenire:. Quindi, dovendo fare una classifica delle griglie più o meno pericolose, potremmo specificare quanto segue:. Senza entrare troppo nel dettaglio per quel che riguarda i cibi adatti e meno indicati nella dieta, che esporremo con maggior precisione nell'articolo Dieta per Prevenire i Tumoriè doveroso fare una precisazione sul caffè.

Questa bevanda, ampiamente consumata in Italia e nel resto dei paesi occidentali, viene prodotta per infusione di una polvere ricavata dalla macinazione di semi torrefatti. Il caffè crudo è color verde; dopo la torrefazione diventa marrone scuro.

Solo questo dettaglio forte reazione di Maillard dovrebbe farci capire che l'alimento è un potenziale portatore di molecole indesiderate. La polvere di caffè contiene una piccola quantità di acrilamide, un residuo della carbonizzazione fortemente temuto per i suoi effetti tossici e cancerogeni; l'alimento che ne contiene di più sono le patatine fritte. D'altro canto, se è vero che due tazzine di caffè al giorno non possono nuocere alla salute, il discorso cambia in merito a quantità eccessive; l'abuso di caffè è molto Dieta per le malattie del cancro alla prostata.

Inutile quindi seguire un'alimentazione ligia se poi vengono consumati molti caffè al giorno. E' logico aspettarsi che il consumo di carni conservate sia più comune tra le fasce di popolazione generalmente meno attente all'alimentazione e alla propria salute.

Viceversa, tra i soggetti vegetariani e vegani l'attenzione verso la propria salute è generalmente maggiore; in questo gruppo, è quindi logico aspettarsi minori percentuali di fumatori, di alcolisti e di persone in sovrappeso, una maggiore attenzione all'attività fisica e un maggior Dieta per le malattie del cancro alla prostata di antiossidantifibre alimentari e di altri nutrienti protettivi per il cancro al colon, allo stomaco e alla prostata.

Un confronto serio e attendibile andrebbe quindi effettuato tra due popolazioni con gli stessi fattori di rischio, ad eccezione di quello che si intende valutare. Considerare solo l'aspetto nutrizionale o ridurre ulteriormente il confronto a un solo gruppo di alimenti porta a grossi abbagli.

Un'alimentazione scorretta è soltanto uno dei tanti fattori implicati nello sviluppo di un tumore. La dieta rientra infatti nella grande famiglia dei fattori di rischio modificabili, in quanto correlati allo stile di vita della persona.

Non si tratta quindi di mangiare soltanto in modo corretto, ma anche di svolgere regolare attività fisica, evitando il più possibile alcol, droghe, eccessiva esposizione solare e abuso di farmaci. L'obesità, nella quale è possibile riconoscere una componente di natura alimentare dieta e una comportamentale sedentarietàè un importante fattore di rischio per molti tipi di tumore, come quello alla mammella, al colon-retto, alla prostata, alla cerviceall' ovaio e all' esofago.

Non dimentichiamo infine la Dieta per le malattie del cancro alla prostata dei cibi. Alimenti di dubbia provenienza possono essere veicolo di agenti cancerogeni; è il caso degli inquinanti e dei pesticidi.

Sembrano maggiormente esposti a questi contaminanti:. Inoltre, molte persone, spaventate dalla criticità degli allevamenti e dell'agricoltura, si cimentano nella raccolta di funghi pioppini, prataiolipleurotus eccverdure radicchio selvatico, tarassacoluppolo eccfrutti moremarasche ecc e molluschi selvatici soprattutto le cozze. Bisogna tenere a mente che tali risorse NON Dieta per le malattie del cancro alla prostata per nulla esenti dalla contaminazione, soprattutto in merito agli inquinanti ambientali, ai diserbanti, ai metalli pesanti e alle tossine algali o fungine.

Talvolta si corrono maggiori rischi cogliendo un prodotto allo stato selvatico che acquistandolo da fonti garantite. Esiste una dieta efficace per prevenire i tumori? Vedi anche: Dieta Dieta per le malattie del cancro alla prostata invecchiamento: mangiare bene per vivere a lungo.

Il ruolo protettivo di alcune categorie di alimenti è Seguici su. Ultima modifica Cachessia neoplastica e integrazione alimentare Vedi altri articoli tag Alimentazione e cancro - Cachessia. Cancro e bicarbonato di sodio Vedi altri articoli tag Bicarbonato di sodio - Alimentazione e cancro - Cancro. Dieta per Prevenire i Tumori Esiste una dieta efficace per prevenire i tumori? Farmaco e Cura. Radiazioni ionizzanti ed esposizione a raggi UV.

Elevato consumo di alcool e di grassi di origine animale prevalentemente saturibasso consumo di fibre vegetali e Dieta per le malattie del cancro alla prostata soia.